Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Scandalo sanità, i quattro primari indagati restano al proprio posto

Mauro Barzagna
  • a
  • a
  • a

Restano al proprio posto i quattro primari indagati nell'ambito dell'inchiesta della Procura della Repubblica di Perugia sui concorsi truccati all'Azienda ospedaliera del Santa maria della Misericordia. Si tratta di Patrizia Mecocci (geriatria), Fabio Gori (anestesia 1), Vito Aldo Peduto (anestesia 2) e Simonetta Tesoro (anestesia 2), ritenuti dai magistrati responsabili a vario titolo di abuso e rivelazione di segreti d'ufficio. Al riguardo, il commissario straordinario dell'Azienda ospedaliera, Antonio Onnis, per ora non prende provvedimenti e spiega: "Non voglio entrare nel merito dell'inchiesta, se ci sono ombre saranno chiarite". Servizio completo nel Corriere dell'Umbria del 25 aprile 2019