Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Ternana avanti con la linea verde di Gallo

Bandecchi e mister Gallo

Tommaso Ricci
  • a
  • a
  • a

Il tecnico della Ternana, Fabio Gallo, conferma la linea verde varata domenica scorsa contro il Pordenone. Queste le risultanze emerse dal galoppo in famiglia svolto ieri mattina sul sintetico del Comunale di Campitello (dopodomani verrà intitolato a Mario Cicioni) e preceduto da prolungate esercitazioni tattiche. Infatti nella presunta (probabile) formazione titolare di domenica 31 contro il Vicenza in trasferta, il tecnico lombardo schiera (modulo 4-3-3) Iannarilli tra i pali, Mazzarani, Russo, Bergamelli e Giraudo nel pacchetto arretrato, Paghera, Callegari e Palumbo in mediana e Bifulco, Vantaggiato e Frediani in avanti. Dunque soltanto un tris di novità rispetto allo schieramento adottato inizialmente contro la capolista friulana. Tuttavia quelle concernenti i ruoli di interno destro di centrocampo (Castiglia per Altobelli) e di tornante offensivo a sinistra (Frediani per Furlan) sono legate alle precarie condizioni fisiche dei titolari di domenica scorsa, peraltro avviati sulla via del recupero. Di natura tecnica invece la scelta del centravanti, con Vantaggiato (tornato al gol a 110 giorni dalla splendida rovesciata nel match vittorioso contro la Fermana del 17 dicembre) preferito a Boateng, volenteroso ma impalpabile contro il Pordenone (corre e rincorre con grande generosità e pochissimo costrutto). Ovviamente non è escluso il ritorno dal primo minuto di Marilungo, unico rossoverde finora sempre presente (e tra l'altro protagonista di un ottimo impatto sul match contro Gavazzi e compagni). In ogni caso fiducia confermata (salvo ripensamenti dell'ultima ora) nei confronti di un terzino destro giovanissimo come Mazzarani (19 anni agli inizi di luglio) e di un terzino sinistro giovane come Giraudo (21 anni a metà agosto). Discorso analogo per un regista come Callegari (21 anni compiuti a fine febbraio), per una mezzala come Palumbo (23 anni nella prima settimana di agosto) e per una punta esterna come Bifulco (22 anni compiuti a metà gennaio). Luca Giovannetti