Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Ecoisola in tilt, ma la colpa è dell'utente

Sabrina Busirivici
  • a
  • a
  • a

L'ecoisola di Case Bruciate va in tilt e in pochi minuti nei social in un post (poi rimosso ndr) denuncia il fatto. Nel mirino: i tempi di ritiro dei rifiuti da parte di Gesenu. “Troppo lunghi”, dicono i cittadini in facebook. “Non è così”, puntualizza Gesenu per voce di Massimo Pera, dirigente servizi igiene urbana. E spiega: “Le telecamere dimostrano che gli sportelli rimasti aperti sono da imputare a un fatto episodico e accidentale causato da un utente che ha introdotto una quantità di rifiuti superiore rispetto al contenimento previsto di 30 litri, equivalente a un mastello standard”. Servizio completo sul Corriere dell'Umbria del 16 marzo 2019