Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Criminalità, oltre 30 mila delitti in un anno

Marina Rosati
  • a
  • a
  • a

Sono stati 30.616 i delitti commessi in Umbria nel 2018 con un calo dell'1,6%% rispetto al 2017 ma con un'aumentata incidenza della criminalità straniera che è passata dal 34,9% del 2016 al 38,9 dell'anno scorso. Aumentano del 60% lo sfruttamento della prostituzione e la pornografia minorile, salgono le rapine del 7,9, in particolare quelle in pubblica via che aumentano addirittura del 17% e i furti di autovetture (+15,2%). Di contro diminuiscono del 6,5% le estorsioni e i furti con strappo (13,9%). Secondo il dossier del ministero dell'Interno riferito al 2018 lo stato della criminalità in Umbria è sostanzialmente stabile, “connotato dall'insediamento, in prevalenza nella provincia di Perugia, di nuclei familiari campani e calabresi collegati a sodalizi del paese di origine”. Camorra e ‘ndrangheta si infiltrano in Umbria acquistando proprietà immobiliari e gestendo anche il mercato delle sostanze stupefacenti che resta uno dei problemi più gravi soprattutto a Perugia. SERVIZIO COMPLETO NEL CORRIERE DELL'UMBRIA DI MERCOLEDI' 20 FEBBRAIO 2019