Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Strage di pecore, condannata insegnante

Felice Fedeli
  • a
  • a
  • a

Un anno e quattro mesi (pena sospesa). Più un risarcimento di quasi 2.000 euro a ciascuna delle parti civile. E' questo il verdetto di condanna emesso dal giudice monocratico nei confronti dell'insegnante di sessantadue anni (G.A., le sue iniziali) residente da moltissimi anni alle porte di Spello (anche se originaria della Lombardia). Finita al centro di un'inchiesta giudiziaria partita diversi anni fa e ora giunta finalmente a conclusione. Tutto ha avuto inizio quando i cani dell'imputata, lasciati completamente liberi di circolare (tra l'altro in condizioni igieniche a dir poco approssimative), avevano fatto una vera e propria strage di pecore. Quelle dei vicini di casa. Soprattutto il maremmano di colore nero, definito da tutti un “pericolo costante”. Feroce, quindi, anche perché quasi sempre affamato e costretto a cercare fortuna “altrove”, era stato poi ribadito nell'aula del tribunale.