Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Red zone, nuova asta e prezzo dimezzato

Sabrina Busirivici
  • a
  • a
  • a

Il Red Zone cade a pezzi. Il locale di Casa del Diavolo è stato per quasi trent'anni uno dei massimi templi italiani della musica house. La storia del Red è iniziata un giovedì d'autunno inoltrato, il 7 dicembre del 1989, giorno di Sant'Ambrogio, vigilia dell'Immacolata, un mese quasi esatto dopo la caduta del Muro di Berlino. Ha vissuto le sue stagioni d'oro negli anni Novanta, si è inceppata molte volte, molte volte è ripartita. Fino al maggio 2015, data che per il momento ne segna una conclusione che difficilmente si potrebbe immaginare non definitiva. Il club è chiuso, la società che lo gestiva è fallita, quella che detiene la proprietà dell'immobile pure.Tre aste andate deserte, il valore dimezzato in poco più di un anno. Dopo l'ultima chiamata a vuoto del 14 dicembre scorso se ne riparla a maggio, per l'esattezza il 10: a quel punto si partirà da una base di 614.000 euro. Servizio completo sul Corriere dell'Umbria del 30 genniaio 2019