Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Sara e Tania vestono le vip

Felice Fedeli
  • a
  • a
  • a

Il loro marchio si chiama “Le Twins”, ossia le gemelle. E lo sono per davvero Sara e Tania Testa e con le loro creazioni vestono anche le vip. Applausi a scena aperta alle gemelle di Foligno. Barbara D'Urso, Elenoire Casalegno, Federica Panicucci, Filippa Lagerback e Ilary Blasi, solo per citarne alcune, indossano i loro abiti, le pellicce ecologiche, i capospalla. Da cinque anni che hanno questo loro marchio. “I nostri abiti - spiega Sara - hanno una filosofia ben precisa. Capi unici, particolari, ricercati e personalizzati. Capi caldi colorati preziosi e double per l'inverno, magliette gioiello, ricche e colorate per la stagione calda, da abbinare a giacche vintage impreziosite da pietre, frange e ricami. Dettagli fatti a mano, lavoro artigianale, tutto made in Italy”. Una moda che si adatta a tutte e che vede tessuti pregiati come sete e jersey, con cui creano, abiti e capospalla. Ma anche cappotti in ecopelliccia. Molte le star della televisione che apprezzano le loro creazioni e che hanno indossato, in varie occasioni, i loro abiti. E a breve un progetto top secret che vedrà una star della televisione presentare un programma indossando le loro creazioni. L'acquisto dei loro capi può avvenire nel loro punto vendita a Milano, ma anche online. Hanno lanciato, inoltre, la moda da “salotto”: la moda, cioè, che entra nell'intimità di ville e piccoli ambienti raffinati e che vuole riscoprire il contatto diretto con le persone, con le donne, proponendo un brand su misura. Appuntamenti ed eventi che sono ad invito. A Foligno le gemelle (fra l'altro figlie di Roberto testa, giornalista e per anni addetto alla comunicazione del Comune di Foligno) tornano poco ma lo hanno fatto proprio per un evento da “salotto”, proposto a CasaMancia e organizzato da due loro amiche: Francesca Magrini e Simona Biagetti. In un ambiente con luci soft hanno portato la loro linea per l'inverno e atteso le amiche, e le amiche delle amiche, per un pomeriggio di moda. “Ci piace il contatto con la gente – racconta Sara – la riscoperta cioè dell'attenzione diretta con le clienti. Creare con loro una complicità tale che sembra quasi di stare in famiglia”.