Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Pil, in dieci anni bruciati 3,7 miliardi

Marina Rosati
  • a
  • a
  • a

ll prodotto interno lordo dell'Umbria è ancora lontano dai valori del 2008. Addirittura la situazione del Cuore verde è la peggiore del Centro Italia con 12 punti percentuali rispetto ai valori pre-crisi e 3,7 miliardi di ricchezza bruciata. E' un'Italia a due velocità con alcune regioni in ripresa e altre, come l'Umbria, ancora in alto mare in termini di ricchezza prodotta, quella che viene fuori dal Censis con il 52esimo Rapporto sulla situazione sociale del Paese/2018 e dagli ultimi dati Istat. Dall'analisi del Centro studi investimenti sociali, emerge che a differenza di Lombardia ed Emilia Romagna che, a fine 2017, avevano il Pil negativo solo dell'1,3% e dell'1,5, ce ne sono altre, in particolare quelle del Centro Italia “scosse” anche dal sisma del 2016, che sono ancora molto indietro.  SERVIZIO COMPLETO NEL CORRIERE DELL'UMBRIA DI DOMENICA 9 DICEMBRE 2018