Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Incentivi indebiti a prof e ricercatori, ok al recupero delle somme

default_image

Alessandro Antonini
  • a
  • a
  • a

Il consiglio di Stato mette una pietra sopra il caso degli incentivi indebiti ai professori e ai ricercatori dell'università di Perugia. I giudici danno ragione all'università - sentenza di fine agosto - nello stabilire che il requisito del 60% minimo delle presenze ai consigli di facoltà è discriminante per l'erogazione delle somme. E del recupero in caso di mancanza di questo presupposto. In particolare non vale l'equiparazione  - operata in primo grado dal tTr Umbria - delle assenze giustificate alle presenze. Per il triennio 2011-2013 la guardia di finanza ha aperto un'indagine scovando centinaia di dichiarazioni incongrue. Servizio completo nell'edizione del 3 settembre del Corriere dell'Umbria