Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Due bombe davanti alla sede della Lega, una è esplosa. Era una trappola per una strage

Matteo Salvini

Sergio Casagrande
  • a
  • a
  • a

Attentato alla sede della Lega di Treviso, nella zona industriale di Villorba, il 16 agosto 2018. Nessuna persona è rimasta ferita, ma gravi danni alla sede. Sul posto le squadre della polizia e dei vigili del fuoco e una squadra di artificieri fatta intervenire dopo il ritrovamento, a breve distanza, di un secondo ordigno inesploso. Si suppone che l'esplosione del primo ordigno dovesse essere una trappola mortale per i primi soccorritori, in quanto la seconda bomba era molto più potente. Ora indaga la Digos. Al vaglio la rivendicazione di un gruppo anarchico, la "Cellula Santiago", arrivata via web. «Una bomba è esplosa nelle scorse ore di fronte alla sede della Lega di Villorba (Treviso), un'altra bomba è stata fatta saltare dagli artificieri poco fa. Cercano di fermarci? Violenti e delinquenti non mi fanno paura. Andiamo avanti, più forti di prima». Lo scrive il vicepremier e ministro dell'Interno Matteo Salvini su Facebook.