Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Genova, trasporti nel caos dopo il crollo. Toti chiede stato d'emergenza

Sergio Casagrande
  • a
  • a
  • a

«Credo serva un commissario straordinario con poteri speciali per gestire questa drammatica situazione. Parliamo di un nodo infrastrutturale fondamentale per l'Italia». Lo ha detto il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti durante il vertice in prefettura a Genova con il presidente del Consiglio Giuseppe Conte dopo il disastro di Ponte Morandi. Toti ha dichiarato che chiederà lo stato d'emergenza per Genova.  (clicca qui per saperne di più sul crollo) A Genova i trasporti sono ora nel caos. L'A10 è chiusa e lo resterà a lungo. Il trasporto ferroviario è bloccato. Le ripercussioni sono pesantissime per tutta la Liguria e anche per il resto del Paese perché proprio qui transitano le principali vie di comunicazione tra Italia e Francia. Intanto continuano le reazioni anche politiche. «Serve chiarezza, non può esserci un'altra strage senza colpevoli e qui hanno nomi e cognomi ben precisi». Lo afferma il ministro dell'Interno, Matteo Salvini, al 'Tg4', commentando il crolloa. «Qualcuno deve finire in galera», aggiunge. «Da ore in rete girano interrogazioni a questa o quella persona, ma non me la prendo con Delrio, perché non fa l'ingegnere nemmeno lui», conclude.