Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Bullismo a scuola, "messa alla prova" per due minorenni

default_image

Federico Sciurpa
  • a
  • a
  • a

Erano accusati di atti persecutori contro sei compagni di classe, che “avrebbero molestato - si legge nelle carte - fino a costringerli a cambiare le proprie abitudini di vita”. Condotte portate avanti dal febbraio 2016 fino al gennaio dell'anno successivo. I due bulli (di quindici e sedici anni), difesi dagli avvocati Gianni Dionigi e Annarita Guerri, sono comparsi davanti al giudice del tribunale dei minori. Chiesta la messa alla prova per entrambi, con la prossima udienza (fissata al mese di marzo prossimo) che a questo punto servirà a individuare le giuste “condotte riparatorie”. Insieme a loro c'era pure un altro giovanissimo, caduto nella rete per aver danneggiato il bagno della scuola (per lui nessuna conseguenza). Drammatici i racconti delle vittime dei due “capi”, che come si ricorderà avevano fatto scattare le indagini dei carabinieri di Gualdo Tadino.