Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Pochi perugini in vacanza e scelgono la montagna

default_image

Federico Sciurpa
  • a
  • a
  • a

Perugini e le vacanze.  “Non c'è tutta questa ripresa e per le vacanze invernali si procede a fatica già da circa 6 anni”, riferiscono dall'agenzia Perusia Viaggi  di via Campo di Marte. Solo ragioni economiche? “Assolutamente si, di questi tempi si preferisce fare una sola vacanza all'anno per risparmiare e si predilige quindi la vacanza estiva”. C'è anche chi ritiene però che i viaggi natalizi abbiano meno successo per via della tradizione familiare: “Il perugino  preferisce stare a casa”, dicono da Anthos Viaggi di[ via della Pallotta. “Le famiglie si spostano poco dal momento che viaggiare coi figli costa di più ed è più faticoso, mentre riceviamo molte richieste dalle coppie di qualsiasi età”, riporta l'agenzia Balena Blu. “I giovani invece, se hanno già un lavoro stabile, prenotano, altrimenti richiedono al massimo un paio di notti, rimanendo comunque in zona”. Chi ha la possibilità di concedersi una vacanza o una mini vacanza però sceglie prevalentemente il periodo di Capodanno. La meta più gettonata è quest'anno Madonna di Campiglio, dove le iniziative per il veglione del 31 dicembre sono più numerose. Le capitali europee come Amsterdam, Copenaghen e Praga, al secondo posto nella graduatoria di preferenza dei vacanzieri. Terzo posto invece per il mare: torna di moda, dopo anni di fermo, l'Egitto e Sharm el-Sheikh per i prezzi molto vantaggiosi. Valentina Russo