Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Bufera sulla caccia: nove indagati, ipotesi di peculato e truffa

Alessandro Antonini
  • a
  • a
  • a

Bufera giudiziaria sulla caccia. Rimborsi benzina delle guardie venatorie gonfiati. Somme di denaro distratte alle funzioni dell'Ambito territoriale di caccia 1 (di Perugia), come ad esempio regali ed omaggi per eventi matrimoniali e un viaggio fatto in Romania sicuramente non necessario ai fini istituzionali dell'ente. Spese anomale per ristoranti e generi alimentari. E' quanto contestato nell'avviso di conclusione delle indagini firmato dal pubblico ministero Paolo Abbritti, che “inchioda” l'ex presidente dell'Atc 1 (ambito territoriale di caccia) di Perugia, Quartilio Ciofini. Chiamato ora a rispondere dei reati che vanno dal peculato all'abuso d'ufficio, fino ad arrivare alla truffa proprio per un'infinità di “indebiti rimborsi e spese improprie”. Coinvolte anche sette guardie giurate volontarie venatorie e l'allora direttore di zona. Servizio completo nell'edizione del 13 dicembre del Corriere dell'Umbria