Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Maltrattato perchè gay

Felice Fedeli
  • a
  • a
  • a

Maltrattato, umiliato, perseguitato e deriso sul posto di lavoro. Dai suoi capi diretti, che erano arrivati al punto di trasferirlo improvvisamente in altra sede in condizioni di totale isolamento ed emarginazione. Ma anche e soprattutto dai suoi colleghi più stretti, sempre pronti ad accanirsi su di lui solo perché omosessuale. Anni nell'incubo, quelli vissuti da un trentenne originario di Cosenza ma ormai perugino d'adozione. Ma è solo l'inizio di un inferno che merita di essere raccontato. SERVIZIO COMPLETO SUL CORRIERE DELL'UMBRIA DI VENERDI' 13 OTTOBRE