Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Il premier Gentiloni ad Assisi: “Costruire ponti e il dialogo”

Gentiloni ad Assisi

Sergio Casagrande
  • a
  • a
  • a

Il premier Paolo Gentiloni è oggi ad Assisi per partecipare alle manifestazioni in programma nella città serafica per celebrare la festività di San Francesco. Gentiloni è accompagnato dalla consorte.   Il programma delle celebrazioni vede una serie di eventi nel corso di tutta la giornata, eventi che alle 10 hanno visto celebrare la solennità di San Francesco nella basilica superiore con una cerimonia presieduta dal cardinale Angelo Bagnasco.     E' stata accesa la lampada votiva con l'olio donato dalla Regione Liguria (presente il presidente della Regione Giovanni Toti e il sindaco di Genova Marco Bucci).   Alle 11.30, discorso di Gentiloni con un “messaggio all'Italia” dalla loggia del sacro convento. Il premier ha ricordato l'incontro tra San Francesco e il sultano al tempo delle crociate per parlare dei temi più attuali legati alle crisi e alle problematiche internazionali. “No alle chiusure: occorre costruire ponti tra le due sponde del Mediterraneo”. “È ora - ha detto- di costruire il dialogo” per costruire la pace.   Ieri Assisi aveva ricevuto la visita del capo dello Stato, Sergio Mattarella, per le celebrazioni del primo ventennale dalle scosse di terremoto del 1997. Mattarella ha reso omaggio ai familiari delle vittime del crollo della volta della basilica superiore di San Francesco. Notevoli le misure di sicurezza in atto ad Assisi. Intanto è stato annunciato che la prossima regione a donare l'olio votivo sarà la regione Campania. Sergio Casagrande Twitter: @essecia