Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Strage a Las Vegas: 50 morti e più di 400 feriti. A sparare sulla folla è stato un 64enne

I soccorritori sul luogo della sparatoria di Las Vegas (Foto Steve Marcus - Reuters - Las Vegas Sun - LaPresse)

Sergio Casagrande
  • a
  • a
  • a

Sparatoria a Las Vegas, negli Stati Uniti, con 50 vittime e numerosi feriti, più di 400. A sparare sarebbe sulla folla stato un uomo con la complicità di una donna. La polizia ha infatti comunicato che un uomo di 64 anni, bianco, Stephen Paddock, ritenuto uno degli attentatori, è morto, suicida dopo essere stato raggiunto dagli agenti mentre è ricercata una donna, la convivente, che potrebbe averlo aiutato nella strage. La tragedia è avvenuta il 2 ottobre 2017 nei pressi di un casinò, al Mandalay Bay. La folla che partecipava a un concerto di musica country, il "Route 91. Harvest", è stata presa di mira dai colpi di arma da fuoco. Gli agenti delle forze speciali hanno fatto irruzione in un edificio dal quale sarebbero partiti i colpi. Testimoni hanno riferito di aver udito decine e decine di colpi di armi automatiche. Isolati anche alcuni hotel, come il Tropicana Hotel. Al momento le autorità americane escludono categoricamente che si sia trattato di un attentato di matrice islamista.