Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Jihadisti in azione a Edmonton: 2 attentati con i furgoni. Almeno 5 i feriti

Foto di repertorio (LaPresse)

Sergio Casagrande
  • a
  • a
  • a

Due attentati nel giro di poche ore in Canada. Entrambi nella città di Edmonton, capitale dello stato dell'Alberta. La polizia canadese indaga infatti  «come atti di terrorismo» due eventi avvenuti tra il 30 settembre e il primo ottobre 2017 in cui in totale sono rimaste ferite almeno cinque persone. Il primo attacco, di notte, il 30 settembre, contro un poliziotto da parte di una persona nel cui furgone è stata trovata più tardi una bandiera dello Stato islamico. Secondo la polizia di Edmonton, l'incidente si è verificato alle 20.15 ora locale, quando un agente che controllava una partita di calcio è stato colpito da un veicolo ad alta velocità. L'autista ha lasciato quindi il veicolo e ha attaccato il poliziotto con un'arma bianca, prima di fuggire a piedi. L'agente non presenta ferite gravi. Poi, poco dopo la mezzanotte, quando in Canada era già il primo ottobre, un altro furgone è stato lanciato deliberatamente sulla folla ed ha travolto i pedoni. Solo qui 4 feriti, tutti tra i passanti. Le notizie che arrivano dal Canada al momento sono ancora frammentarie. Di certo c'è che dopo il secondo attentato un uomo è stato arrestato. Non si conoscono le sue generalità e non si sa neppure se possa essere lo stesso conducente del primo attentato.