Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Anziano sfrattato denuncia il prete

default_image

Eleonora Sarri
  • a
  • a
  • a

Il residente di una casa appartenente alla curia di Città di Castello ha presentato ai carabinieri della stazione di San Giustino dove hanno sede l'avvocato Carmelita Cosentino e la sua collega Silvia Paoloni “denuncia querela per violazione degli articoli 610, 323 e 646 del codice penale: violenza privata, appropriazione indebita, abuso d'ufficio aggravati dalla circostanza di agire in modo crudele nei confronti di una persona inerme, anziana a malata” nei confronti del parroco e della massima figura giuridica che rappresenta la Curia stessa. L'uomo risulterebbe essere moroso rispetto all'affitto dell'immobile. Il parroco stesso avrebbe richiesto l'intervento dell'ufficiale giudiziario per lo sgombero coatto. Il mancato pagamento sarebbe stato giustificato dal fatto che il pensionato, nel volgere di pochi mesi, avrebbe avuto ben tre incidenti che lo avrebbero portato a un stato di indigenza. La vicenda al momento è tutta da chiarire. Servizio completo nell'edizione di domenica 25 giugno del Corriere dell'Umbria