Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Pil e occupazione da urlo

Felice Fedeli
  • a
  • a
  • a

Pil procapite a -18,3% dal 2007 al 2015 (anno di cui sono disponibili i dati più recenti): peggio dell'Umbria - giusto di un punto percentuale - solo il Molise. Non solo: è umbro il record negativo di posti di lavoro persi in un anno, pari a 5.414. Lo rivela una ricerca del Centro studi ImpresaLavoro, realizzata su elaborazione di dati Istat. Il Pil pro capite degli italiani è sceso del 10,8%, passando da 28.699 a 25.586 euro (-3.113 euro). Se l'Umbria va peggio della media nazionale, nessuna Regione italiana è riuscita ancora a tornare ai livelli precedenti la crisi economica, ma in alcuni casi il calo del Pil pro capite medio dei suoi cittadini è stato più sensibile. SERVIZIO COMPLETO SUL CORRIERE DELL'UMBRIA DI MERCOLEDI' 12 APRILE