Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Profughi, ecco il piano per i nuovi arrivi entro 3 anni

default_image

Jacopo Barbarito
  • a
  • a
  • a

Perugia si conferma città dell'accoglienza, nonostante le polemiche legate ai numeri in ascesa sugli arrivi dei profughi. Il Comune ha deciso di attivare anche per il triennio 2017-2019 il progetto Sprar (sistema di protezione dei richiedenti asilo e rifugiati) che prevede in città 50 posti più ulteriori 15 aggiuntivi obbligatori, come richiesto dal bando del ministero dell'Interno che ha visto finanziato il progetto del capoluogo per lo scorso triennio con la convenzione tra cooperativa Perusia e Arcisolidarietà Ora d'aria onlus. Servizio integrale a cura di Alessandro Antonini sul Corriere dell'Umbria del 12 dicembre