Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Omicidio di Katia: arriva il giorno della verità

Jacopo Barbarito
  • a
  • a
  • a

Oggi, sabato 16 luglio, potrebbe essere il giorno della verità. Perché Katia Dell'Omarino è stata uccisa? A che ora? Colpita con quale oggetto? Sono tutti interrogativi a cui nel primo pomeriggio potrebbero essere date le prime risposte, perché è in programma per questa mattina all'ospedale San Donato di Arezzo l'esame autoptico sul corpo della quarantenne di Sansepolcro trovata morta martedì mattina lungo il torrente Afra. Sarà il medico legale Marco Di Paolo dell'università di Pisa a eseguire l'autopsia che dovrà dare informazioni importanti agli inquirenti. Si cercano tracce di dna della persona che ha ucciso brutalmente e con una certa crudeltà Katia: giovedì pomeriggio, dopo che il magistrato ha conferito l'incarico al medico legale, Di Paolo ha effettuato già una prima tac sul cadavere della donna, escludendo comunque che sia stata uccisa da colpi di arma da fuoco. Ma dalla tac e dalla prima ispezione cadaverica è emerso anche che sarebbero stati ripetuti i colpi inferti sul corpo della quarantenne biturgense: quindi, non solamente quello nella fronte e l'altro dietro l'orecchio. Questa mattina a Sansepolcro torneranno anche i carabinieri del Ris di Parma (guarda le immagini del luogo del ritrovamento del corpo), che avevano già prelevato campioni di sangue anche nel luogo dove era stato ritrovato il corpo insieme ad altro materiale. Oltre al dna si cercheranno anche frammenti biologici del killer: verranno esaminate attentamente le unghie di Katia Dell'Omarino, dove magari si possono nascondere tracce di pelle, saliva oppure un semplice capello. Si cerca anche il telefono cellulare della donna che ha squillato per l'ultima volta attorno alle 3,30 di martedì, momento nel quale è stata chiamata dal fratello Paolo senza ricevere alcun tipo di risposta. Perché il killer si è preoccupato di farlo sparire? La risposta potrebbe arrivare anche dai tabulati telefonici che gli inquirenti hanno subito chiesto al gestore e che arriveranno nel giro di qualche giorno.