Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Laura Chiatti dimessa due giorni dopo il parto del primogenito Enea

Andrea Niccolini
  • a
  • a
  • a

L'attrice Laura Chiatti è stata dimessa due giorni dopo la nascita del figlio Enea. "Mio marito ed io - dice - siamo orgogliosi della sanità pubblica dell'Umbria" e rivolge il suo "grazie a medici e ostetriche dell'ospedale di Perugia". LEGGI Ecco il piccolo Enea "Le dimissioni - informa una nota dell'ufficio stampa dell'Azienda Ospedaliera di Perugia - sono avvenute alle ore 14.30 di sabato 24 gennaio dopo gli ultimi controlli effettuati dal Dr. Giuseppe Luzi, che aveva seguito sia la fase della gestazione, che quella del parto. Al momento di lasciare l'ospedale, Laura Chiatti e il marito Marco Bocci hanno voluto esprimere con una lettera il loro ringraziamento al personale sanitario del S. Maria della Misericordia. GUARDA il video “Ringrazio molto il Dottor Epicoco e tutto il suo staff dell'Azienda Ospedaliera di Perugia, ed in particolare il Dottor Luzi per la sua professionalità, l'umanità e la sensibilità dimostrata. Io, Marco ed Enea da umbri siamo orgogliosi di avere nella nostra regione una sanità pubblica che esprime tali eccellenze”. GUARDA Laura Chiatti col pancione sul red carpet La lettera, scritta di pugno dalla stessa Laura Chiatti, è firmata anche dal marito Marco Bocci. Nella stessa giornata di sabato e alla stessa ora, i medici hanno proceduto alle dimissioni della moglie del testimone delle nozze della coppia di attori, Francesca Gionageli. GUARDA Il servizio sulle nozze Durante la fase del travaglio i due amici Marco Bocci ed Andrea Tinarelli si erano ritrovati casualmente nella stessa struttura e hanno condiviso le emozioni dell'attesa della nascita dei loro figlioletti. Nei giorni successivi i due, amici dai tempi dell'infanzia, hanno trascorso molte ore insieme, visto che le camere delle loro compagne erano attigue. LEGGI Chiatti-Bocci in visita ai bambini malati Anche la coppia di amici dei due attori perugini è stata allietata dalla nascita di un bambino, al quale é stato dato il nome di Lorenzo, venuto alla luce con parto spontaneo e con l'assistenza del Dr. Saverio Arena. Lorenzo era nato tre ore prima di Enea.