Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Ricostruzione, parte da Preci la richiesta di aiuto dei sindaci: velocizzare i tempi o sarà la fine

Catia Turrioni
  • a
  • a
  • a

"E' ora di dire basta: bisogna partire subito con la ricostruzione oppure noi costruiamo un palazzo condominiale e abbandoniamo tutto”. Massimo Messi, sindaco di Preci, lancia la provocazione. Lo fa nel corso della giornata dedicata alla Madonna della Pietà, patrona del paese, cui ha chiamato a intervenire autorità civili e religiose. E così, dopo la santa messa officiata dall'arcivescovo di Spoleto-Norcia Renato Boccardo, è seguita una visita in quello che ormai altro non è che un piccolo centro fantasma dove tutto porta ancora i segni delle scosse di quattro anni fa. Hanno accettato l'invito a intervenire, tra gli altri, il commissario straordinario per la ricostruzione, Giovanni Legnini; la presidente della Regione, Donatella Tesei, che proprio al termine della cerimonia sarà colta da lieve malore; l'assessore regionale al bilancio e al turismo, Paola Agabiti; il prefetto di Perugia, Claudio Sgaraglia. Ci sono anche tutti i sindaci della Valnerina: il grido di disperazione per la ricostruzione che non decolla che parte da Preci è condiviso da tutti. Servizio integrale sul Corriere dell'Umbria di lunedì 8 giugno