Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Umbria, a 10 anni sorpreso a sparare in giardino con il fucile da caccia del padre. Denunciato il genitore

Catia Turrioni
  • a
  • a
  • a

Vestito di tutto punto, con tanto di mimetica, si esercitava con il padre nel giardino della propria abitazione al tiro al bersaglio. Peccato che l'aspirante cacciatore avesse solo 10 anni e che l'arma usata non fosse un giocattolo ma un fucile da caccia in piena regola. E' quanto hanno scoperto le guardie giurate dell'Enpa di Perugia. Durante un consueto giro di controllo del territorio, le guardie giurate Enpa hanno udito diversi colpi di arma da fuoco provenienti dall'interno del giardino di un'abitazione. Subito si sono appostate per verificare di cosa si trattasse  e poco dopo hanno visto passare nel giardino della residenza, prima un anziano, poi una donna ed infine un bambino vestito da cacciatore con un fucile in mano seguito a diversi metri da un adulto rivelatosi poi il padre. Le guardie sono intervenute e, nonostante il bambino insieme al padre avesse cercato di occultare l'arma, sono riuscite a farsi consegnare il fucile in questione. Il genitore si è giustificato dicendo che stavano provando il fucile appena acquistato. Sono stati chiamati i carabinieri, il papà è stato denunciato e il fucile sequestrato.