Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Terni, la Protezione civile dona a Narni al piccolo Klaudio un computer e una stampante

Giorgio Palenga
  • a
  • a
  • a

Da Narni, in provincia di Terni, una bella storia in tempo di Covid 19 che riempie il cuore di tenerezza. A raccontarla sono i volontari della Protezione civile che, nei giorni scorsi, hanno consegnato i computer per gli alunni che purtroppo non li avevano. Tra di loro c'è Klaudio, un bambino di 10 anni, che abita con i nonni e che da quattro anni riceve la borsa di studio perché promosso con tutti 10. “Abbiamo suonato alla porta – raccontano i volontari - ed ha aperto questo bambino. Gli abbiamo detto che cercavamo un adulto per la consegna del suo computer, lui subito emozionato prima di ogni altra cosa, ha chiesto con gli occhi lucidi e la voce tremolante: ‘Possiamo fare una foto?'. La scatola del computer più grande di lui, una gran voglia di studiare, un ragazzo pieno di valori, un ragazzo sensibile che sicuramente ha qualcosa di più. Davanti ai suoi occhi lucidi per aver visto il computer tra le nostre mani, ci ha fatto sentire come supereroi. Una sensazione bellissima e indescrivibile”. Ma non è finita qui. La storia del piccolo studioso e carico di speranza per il futuro, ha toccato tutti i volontari della Prociv. Così qualche giorno dopo, il consigliere comunale Luca Tramini (Movimento 5 stelle), che fa parte della Prociv, gli ha voluto regalare una stampante. “Siamo saliti con questi scatoloni – raccontano Tramini e i volontari della Prociv - e con lui, che ci aspettava sulla porta, non c'è stato nulla da fare. Ha voluto portare la stampante dentro casa, uno scatolone il doppio di lui ma niente, oramai non la lasciava più, una scena davvero che ti stringeva il cuore. Entrati dentro casa, ci ha detto: ‘Adesso posso esaudire i miei sogni, diventare un ingegnere per Narni. Ci siamo commossi”. Ed in più visto che tra pochi giorni sarà il suo compleanno, la Prociv gli ha regalato un camion dei pompieri. “Grazie Klaudio – concludono i volontari - i ragazzi come te ci fanno credere in un mondo migliore e vedere certi gesti fa davvero bene al cuore”.