Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Modena troppo forte: Sir Safety battuta 3-1

Andrea Niccolini
  • a
  • a
  • a

La Sir Safety Perugia è stata sconfitta 3-1 dal Modena Volley al Palaevangelisti nell'anticipo della prima giornata di ritorno del campionato di SuperLega. La squadra ospite ha vinto il primo set 22-25. Perugia ha pareggiato i conti facendo suo con autorevolezza il secondo parziale 25-20; qui Perugia è riuscita a mettere in notevole difficoltà la ricezione modenese. Nel terzo set la squadra di Lorenzetti ha ripreso in mano le redini del gioco e si è imposta 22-25. Emozionante il quarto set, con i modenesi che alla fine hanno messo il sigillo sull'incontro vincendo 25-21. Nel primo set, con Modena avanti 18-20, il gioco è stato interrotto per una mezz'ora per l'intervento dei sanitari in tribuna, per soccorrere un tifoso colto da malore. L'uomo avrebbe accusato più di un arresto cardiaco. Dopo il primo soccorso in tribuna è stato portato all'ospedale di Perugia. LEGGI Paura al palasport, infarto a un tifoso SIR SAFETY PERUGIA: De Cecco 2, Atanasijevic 30, Buti 8, Beretta 2, Fromm 11, Maruotti 7, Paolucci, Giovi (libero), Vujevic, Sunder, Barone. N.E. Fanuli (libero). All. Grbic. MODENA VOLLEY: Mossa De Rezende 3, Donadio (libero), Sala 7, Petric 24, Bninfante, Casadei, Rossini (libero), Ngapeth 19, Piano 7, Verhees 1, Ishikawa, Vettori 17. N.E. Kovacevic. All. Lorenzetti. ARBITRI: Daniele Rapisarda e Diego Pol. PARZIALI SET: 22-25, 25-20, 22-25, 21-25. Nelle file modenesi due vecchie conoscenze, una diretta e una "da derby": l'ex schiacciatore perugino Nemanja Petric e l'ex tifernate Matteo Piano.  In campo due dei migliori palleggiatori al mondo: l'argentino De Cecco nelle file perugine, e il brasiliano Bruninho in quelle modenesi; quest'ultimo, poi, è figlio di due grandi del volley che con Perugia hanno un legame particolare: Bernardinho e Vera Mossa.