Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Umbria, bimba morta in piscina: i due Labrador hanno tentato di salvarla. I cani trovati con la piccola

Federico Sciurpa
  • a
  • a
  • a

Emergono particolari sulla tragedia di Capodacqua di Foligno dove una bambina è scomparsa dal cortile di casa insieme ai tre cani ed è stata ritrovata poche ore dopo senza vita in una piscina di un ex agriturismo. Era stata la mamma a lanciare l'allarme per la scomparsa e secondo quanto ricostruito dai carabinieri di Foligno guidati dal maggiore Alessandro Pericoli Ridolfini, si è trattato con molta probabilità di una tragica fatalità, ma al momento non si esclude nessuna ipotesi e solo nelle prossime ore, dopo che verrà effettuato l'esame autoptico che verrà condotto dal dottor Sergio Scalise Pantuso, si potrà stabilire l'esatta causa del decesso della bambina. Per approfondire leggi anche: L'ipotesi dell'incidente La piccola, figlia di genitori romeni, si sarebbe allontanata da casa situata in località Poggiarello di Capodacqua, intorno alle 13.30. La bimba stava giocando in cortile con i tre cani di proprietà, due Labrador e un bastardino di piccola taglia. Dopo ore di ricerche, dall'elicottero è stata individuata una piccola sagoma immersa nell'acqua di una piscina di una villa abbandonata: erano le 16.30. A vegliare il corpicino della bimba i due cani Labrador che avrebbero anche tentato di recuperarla. Inutili i tentativi di rianimazione dei soccorritori.