Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus in Umbria, fase 2 per bar e ristoranti: riaprono per l'asporto anche Pazzaglia e Rendez Vous

Il Caffè Pazzaglia

Giorgio Palenga
  • a
  • a
  • a

Coronavirus in Umbria, parte la fase 2 lunedì 4 maggio 2020 e anche a Terni riprendono alcune attività, alcune aziende e fabbriche, si possono fare corse più estese e ci si può recare a comprare cibo nei bar e nei ristoranti ma solo per portarlo a casa e consumarlo nella propria abitazione. Il settore della ristorazione si sta adeguando all'asporto, mettendo in atto tutti i provvedimenti idonei al distanziamento sociale come obbliga il decreto del Governo anti Covid. Ma per molti la situazione è complicata perché in questi due mesi di lockdown le perdite economiche sono state ingenti e praticamente tutti chiedono sgravi fiscali e agevolazioni. Riapre anche lo storico locale Pazzaglia, a corso Tacito: “Abbiamo spento le luci per quasi due mesi – dice il titolare Stefano Amici - mesi difficili e di grandi sacrifici. Finalmente riapriamo le porte di Pazzaglia ma, come sappiamo, non sarà possibile consumare i prodotti all'interno del negozio, offriremo un servizio di asporto e di consegna a domicilio. Sicuri di potervi riaccogliere con lo stesso affetto di sempre, vi aspettiamo per ricominciare tutti insieme”. Come lui anche altri gestori, dal centro alla periferia. Anche i titolari di Rendez Vous, in piazza San Francesco, continueranno a fare il delivery a cui ora aggiungono anche il take away: “Ci siamo organizzati con distanziatori e accessi controllati – spiega Romani Mazzanti, la titolare – speriamo che presto si possano mettere i tavoli all'esterno con la consumazione, sempre seguendo le regole, per tutti è importante riprendere a lavorare in pieno, anche per i nostri dipendenti in cassa integrazione”. (Scarica il nuovo modulo per l'autocertificazione valido dal 4 maggio 2020)