Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus in Umbria, controlli a tappeto in esercizi commerciali, uffici postali e cimiteri: 52 violazioni

Catia Turrioni
  • a
  • a
  • a

Coronavirus in Umbria, sono state 2.202 nella giornata di lunedì le persone sottoposte alle verifiche predisposte per fronteggiare l'emergenza Covid. I controlli di polizia, carabinieri e finanza hanno portato alla contestazione di 52 violazioni che rischiano una sanzione pecuniaria che va dai 400 ai tremila euro. Nella stessa giornata sono stati controllati anche 816 esercizi commerciali. Nessuno è stato denunciato per falsa attestazione, l'unica denuncia è scattata per altri reati. Non sono stati segnalate irregolarità neanche da parte di esercizi commerciali del territorio. Anche la polizia locale sta mettendo a punto un monitoraggio costante del territorio. Nella sola giornata di ieri, gli agenti coordinati dal comandante Nicoletta Caponi hanno sottoposto a verifica 55 auto e cinque pedoni. Ventitre le autoceritificazioni che sono state sottoposte a verifica da parte del comando. Inoltre sono stati controllati i parchi cittadini, sette quelli perlustrati nella sola giornata di ieri in attesa di nuova ordinanza, cinque gli esercizi commerciali, tre gli uffici postali e nove le farmacie. Controllato anche un cimitero cittadino. Nessuna sanzione.