Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus in Umbria, a Perugia più di 4.000 domande per il bonus spesa. I soldi non bastano, sos solidarietà

Catia Turrioni
  • a
  • a
  • a

Coronavirus in Umbria, a Perugia più di quattromila le richieste per il bonus spesa da parte di famiglie in difficoltà. Insufficienti gli 876 mila euro stanziati per Perugia dal governo per cui l'amministrazione comunale sta recuperando tutti i fondi possibili, come spiega l'assessore ai servizi sociali, Edi Cicchi. “Le domande ricevute sono almeno il doppio di quanto ci aspettavamo - evidenzia - Per questo abbiamo rimodulato il bonus alimentare e le percentuali da destinare all'acquisto dei generi alimentari attraverso il Terzo settore. In questo caso, abbiamo anche affiancato a questa altre misure di solidarietà alimentare, come la spesa sospesa, per poter raggiungere un numero più ampio possibile di soggetti in difficoltà. Colgo l'occasione per invitare chi può a donare negli esercizi commerciali aderenti, perché in questo momento dobbiamo stringerci intorno a coloro che hanno più bisogno. Noi stiamo già in stretta sinergia con Caritas e Croce Rossa. Inoltre - aggiunge Cicchi - è stato attivato un conto corrente per le donazioni da parte di aziende o semplici cittadini”.