Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Ast, l'assemblea ha deciso: avanti con lo sciopero

(foto Stefano Principi)

Andrea Niccolini
  • a
  • a
  • a

Vertenza Ast Terni: l'assemblea dei lavoratori ha deciso di proseguire con lo sciopero e ha dato mandato ai rappresentanti sindacali di continuare la trattativa. Il nuovo tavolo al ministero dello Sviluppo Economico è fissato per mercoledì 26 novembre. Il nodo più ingarbugliato resta è quello della mobilità: l'azienda insiste su 125 unità, ma il sindacato punta ancora a zero esuberi. LEGGI Morselli: avanti con due forni Intanto il governo "registra con preoccupazione il fatto che i sindacati non abbiano scelto forme di lotta più coerenti con lo stadio raggiunto dal negoziato, tali da ridurre finalmente i costi sopportati dai dipendenti e dalle loro famiglie, nonché tali da evitare il rischio grave di compromettere il futuro di Terni sui mercati di riferimento". Il governo auspica "che mercoledì, alla ripresa della trattativa, si sia registrata una evoluzione più costruttiva del contesto nel quale si svolge il negoziato e delle modalità di confronto tra le parti".