Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus Umbria, a Terni obbligo di mascherine o protezioni in luoghi chiusi. Ordinanza del sindaco Latini

Giorgio Palenga
  • a
  • a
  • a

Coronavirus, a Terni ordinanza del sindaco, Leonardo Latini, che rende obbligatorio l'uso delle mascherine, o comunque di altri sistemi di protezione della bocca e del naso, almeno fino al 13 aprile 2020, per chi debba accedere - così recita l'ordinanza - "negli orari di apertura, a esercizi commerciali, uffici pubblici, uffici postali, istituti di credito e in ogni altro luogo chiuso in cui è previsto l'ingresso generalizzato di persone, nonché sui mezzi di trasporto pubblici". Occorrerà anche indossare "guanti monouso, qualora non sia possibile effettuare all'ingresso una puntuale disinfezione delle mani, in modo da limitare la contaminazione dell'ambiente, adottando, inoltre, tutte le misure precauzionali consentite e adeguate a proteggere se stessi e gli altri dal contagio, come l'osservanza la distanza minima di sicurezza". "Si tratta - spiega il sindaco Latini - di una misura ulteriore che, come molti altri Comuni, riteniamo particolarmente importante in questa fase in cui l'epidemia continua a causare nuovi contagi. Chiedo perciò a tutti i cittadini di adottare essi stessi per primi ogni cautela per la propria e l'altrui salute". "Siamo nel momento dello sforzo massimo per cercare di contenere l'epidemia e per sostenere la tenuta del nostro sistema sanitario, soprattutto nel rispetto di coloro che all'interno di esso sono impegnati ad assistere e curare gli ammalati. Per questi motivi e per non vanificare tutti i sacrifici fin qui fatti, occorre rispettare le regole", conclude Latini. (Leggi dell'ordinanza per le mascherine obbligatorie degli altri sindaci umbri)