Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, bambina di otto mesi positiva al test. La mamma lavora a Castel Giorgio, in provincia di Terni

Giorgio Palenga
  • a
  • a
  • a

C'è anche una bimba di appena otto mesi tra le persone contagiate dal Coronavirus che, evidentemente, si sta diffondendo anche nell'altopiano dell'Alfina, al confine tra Umbria e Lazio, tra le province di Terni e di Viterbo. La piccola, infatti, è di Acquapendente, nel Viterbese, ma la madre lavora a Castel Giorgio, località dell'Orvietano, dove si contano altri cinque casi di positivi ai tamponi effettuati. La conferma si è avuta nel pomeriggio di martedì 24 marzo 2020 da parte del sindaco, Andrea Garbini. Con tutta probabilità, quello della bimba potrebbe essere il primo caso italiano di contagio a pochi mesi dalla nascita, così come sottolineato anche dal sindaco di Acquapendente, Angelo Ghinassi, nel confermare un'appartenenza allo stesso ceppo di contagio degli altri casi nella cittadina del Viterbese, ovvero Castel Giorgio. Qui, i cinque cittadini risultati positivi hanno ricevuto l'ordinanza del sindaco di isolamento contumaciale. Posti in isolamento precauzionale i familiari per evitare ulteriori contagi. (Leggi gli ultimi dati dei contagiati in Umbria)