Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, scuole chiuse ed esame di Stato: ecco come sarà, parla il ministro: "Niente 6 politico"

Marina Rosati
  • a
  • a
  • a

"L'esame di Stato è uno degli aspetti più delicati. Sto prospettando al ministero diversi scenari, in base a quando le scuole riapriranno. L'esame sarà serio ma terrà in considerazione l'emergenza e sarà "tarato sugli apprendimenti raggiunti". A dirlo è stata il ministro dell'Istruzione, Lucia Azzolina, nel corso della trasmissione di Giovanni Floris andata in onda martedì sera, 17 marzo, dedicata all'emergenza da Coronavirus. "Ci sono studenti e docenti che stanno facendo più di quello che facevano in classe. L'esame di Stato è uno degli aspetti più delicati. Sto prospettando al ministero diversi scenari, in base a quando le scuole riapriranno. L'esame sarà serio ma terrà in considerazione l'emergenza", ha spiegato ancora il ministro sottolineando che quindi l'esame di maturità sarà "tarato sugli apprendimenti raggiunti". "Io - ha continuato - ho invitato gli studenti a studiare ancora di più. Devono essere responsabili, seri e rigorosi. Non parlerei di 'sei politico'", ha detto rispondendo a una domanda sulla possibilità che, in considerazione della fase emergenziale, gli studenti vengano promossi con il 'sei politico'. La ministra ha anche aggiunto che l'anno scolastico non si allungherà Leggi anche: Coronavirus, #LaScuolaNonSiFerma: al via la rubrica social del Ministero con le esperienze delle scuole