Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Marcia della pace; il 19 ottobre a migliaia da Perugia ad Assisi

Andrea Niccolini
  • a
  • a
  • a

Saranno decine di migliaia, di ogni età e appartenenza, le persone che domenica 19 ottobre 2014 si metteranno in marcia da Perugia ad Assisi per la pace: bambini, giovani, famiglie, scuole, associazioni, Enti Locali e Regioni. 110 le scuole. 253 i Comuni, le Province e le Regioni. 468 le associazioni. In totale 831 le adesioni pervenute. Verranno in pullman, in treno, in auto e in bicicletta. Partiranno il giorno prima, di notte. Faranno un lungo viaggio per poi mettersi in cammino da Perugia ad Assisi. LEGGI Treni speciali per la Marcia della pace Sarà una marcia contro tutte le guerre : quelle fatte di scontri armati e le guerre meno visibili, ma non meno crudeli, che si combattono in campo economico e finanziario con mezzi altrettanto distruttivi di vite, di famiglie, di imprese”. GUARDA il video Sarà una marcia per il diritto alla pace. "Dopo cento anni di guerre e crimini contro l'umanità - scrivono gli organizzatori -  è venuto il tempo di riconoscere che la pace è un diritto umano fondamentale della persona e dei popoli, pre-condizione necessaria per l'esercizio di tutti gli altri diritti umani. Un diritto che deve essere effettivamente riconosciuto, applicato e tutelato a tutti i livelli, dalle nostre città all'Onu". Sarà una marcia per la globalizzazione della fraternità. "Raccogliendo l'appello lanciato da Papa Francesco il 1 gennaio, la Marcia Perugia-Assisi vuole promuovere la “globalizzazione della fraternità” che deve prendere il posto della globalizzazione dell'indifferenza. La fraternità è il principio umano e politico capace di aiutarci ad uscire dalla crisi insieme, più liberi ed eguali. Un principio che va dunque scoperto, amato, sperimentato, annunciato, testimoniato e tradotto in agenda politica dalle città, all'Europa fino all'Onu".