Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Pulsar, la nuova stella di Nissan

Eleonora Sarri
  • a
  • a
  • a

Parola d'ordine, innovazione e concretezza. Lo assicura l'amministratore delegato di Nissan Italia Mattucci, mentre delinea l'identikit della nuova creazione della Casa giapponese, la Pulsar, una compatta a cinque porte sviluppata a Barcellona e destinata al mercato europeo. Si tratta di un concentrato di tecnologia, design e comfort che si inserisce nel segmento C, colmando un gap nell'offerta diretta a quei clienti che vogliono un'auto spaziosa, sportiva ma non un crossover. Per gli occupanti dei sedili posteriori ci sono ben 11 centimetri in più rispetto a vetture di categoria superiore. Una vettura che rappresenta un po' la sintesi di una crossover con l'abitabilità e il bagagliaio di una vera cinque porte, con una gamma di propulsori abbastanza potenti, sovralimentati ma anche economici come esigono i tempi difficili che stiamo attraversando. Una vettura creata apposta per attirare i clienti dal segmento D in cerca di un'auto più piccola e quelli del segmento B le cui famiglie sono aumentate di numero. Le tecnologie innovative di cui si diceva sono molte e concrete. Ecco il sistema Nissan Safety Shield, con la rilevazione di oggetti in movimento (Moving object detention), l'allarme di abbandono corsia (Lane departure warning) e l'allarme angolo cieco (Blind spot warning). Notevole e a suo modo rivoluzionario è anche l'Around wiew monitor, un sistema di telecamere (autopulenti, perfino) che assicura una visione panoramica a 360°, e l'avveniristico Nissan Connect che integra, per dirne solo una, lo smartphone col sistema d'informazioni dell'auto. E' il momento dei motori: c'è il piccolo benzina 1.2 litri Dig-T da 115 cv tutto in alluminio, fluido e abbastanza grintoso, che offre accelerazioni decise (0-100 in 10"7) con un consumo medio di 5 litri per 100 km ed emissioni di Co2 pari a 117 grammi per km. Cambio a 6 rapporti con Start&Stop di serie. E poi c'è un 1.5 litri dCi turbodiesel da 110 cv, che necessita di 3,6 litri di gasolio per 100 km e sviluppa pochissime emissioni di Co2, 94 grammi per km. Anche qui 6 marce e Start&Stop. Ma com'è vestita la Pulsar? Forme sportive ed eleganti, frontale che riprende molti elementi di Qashqai e X-Trail. Interni con materiali e assemblaggio abbastanza curati, grande spazio posteriore grazie al passo lungo. Bagagliaio di 385 litri "allargabile" a 1395 litri. Al lancio, che è previsto per il 3 ottobre, Pulsar adotta un sistema di allestimento a tre livelli, Visia, Acenta e Tekna. I prezzi vanno dai 17.900 euro della versione benzina ai 24.350 euro della dCi versione Tekna.