Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, aziende di trasporto in crisi per le cancellazioni di gite e transfert: ecco le perdite

Marina Rosati
  • a
  • a
  • a

“Solo in questa settimana abbiamo avuto perdite di fatturato, dovute alle cancellazioni dei servizi di trasporto, pari a circa 50 mila euro”. Un primo amaro bilancio, legato al Coronavirus, arriva da Enrico Ceccarelli che fa parte della gruppo di trasporti Sulga. “Per la prossima il conto dovrebbe aumentare e, secondo le nostre stime, siamo nell'ordine dei 100 mila euro di fatturato perso a causa delle continue cancellazioni di servizi che stiamo ricevendo”. Da lunedì scorso al centralino e alla email di Sulga è stato un continuo: disdette a raffica di gruppi dall'estero, di gite e uscite scolastiche, come conseguenza del blocco del governo. “In questo periodo - spiega Damiano Angelini sempre di Sulga - la maggior parte del lavoro, circa il 70%, è legato proprio al turismo scolastico. E quindi siamo in grande difficoltà”. A ribadire la crisi del momento è anche Marcello Antonelli, dell'omonima ditta di trasporti. “Le uscite delle scuole rappresentano l'80% del lavoro di marzo e aprile. Se la situazione andrà avanti così, e non arriveranno presto interventi da parte delle istituzioni, sarà difficile rientrare nei piani finanziari predisposti”. Leggi anche: Coronavirus, primo caso in Puglia: è un uomo che era stato a Codogno