Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Umbria, effetto Coronavirus nei supermercati: a ruba i prodotti di prima necessità; volano le vendite online

Marina Rosati
  • a
  • a
  • a

Aumentano mediamente del 35% per cento le vendite nei supermercati umbri in conseguenza del Coronavirus. Cresce anche la spesa online che segna incrementi differenziati fino al 60 per cento. Oltre a disinfettanti e materiale igienico sono i beni di prima necessità, come farina, passate, zucchero, sale, latte e acqua, a riempire i carrelli della spesa degli umbri che, soprattutto sabato e domenica, hanno preso d'assalto i principali punti vendita della regione. In una nota Coop fa sapere che “nel corso del weekend appena trascorso c'è stato un aumento delle vendite stimabile intorno al 50%; aumento che si registra anche nelle vendite online effettuate nei comuni di Perugia e Corciano. "I rifornimenti di merci sono regolari e continuativi con i magazzini che funzionano a pieno ritmo, mentre sono esauriti articoli quali gel disinfettanti e mascherine". Anche nei 207 punti vendita del gruppo Conad scarseggiano i prodotti igienici e sono aumentate le vendite degli articoli di prima necessità.  Leggi anche: Paura Coronavirus, corsa nei supermercati: finiti disinfettanti, gel per mani e salviette igienizzanti SERVIZIO COMPLETO NEL CORRIERE DELL'UMBRIA DI MARTEDI' 25 FEBBRAIO 2020