Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Rave party abusivo a Giove, la polizia allontana duemila giovani arrivati da tutta Italia. Scattano le denunce

La polizia durante lo sgombero del rave party

Antonio Mosca
  • a
  • a
  • a

A Giove, lunedì 24 febbraio, è stato eseguito lo sgombero del rave party abusivo allestito in una proprietà privata a ridosso dell'Autosole. Dopo la denuncia del proprietario dei terreni occupati ha preso il via l'operazione di polizia, disposta dal questore di Terni, Roberto Massucci, d'intesa con il prefetto, Emilio Dario Sensi. E sono stati allontanati i duemila ragazzi presenti al maxi raduno non autorizzato. Sono stati impiegati circa cento uomini delle forze dell ordine. I partecipanti al rave party sono stati denunciati per i reati di invasione di edificio privato, esercizio abusivo di attività di pubblico spettacolo e disturbo alla quiete delle persone. Sul posto è intervenuto anche il sindaco di Giove, Alvaro Parca.