Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Rave party non autorizzato, più di duemila giovani da tutta Italia si ritrovano tra Giove e Attigliano

Il luogo del rave party

Antonio Mosca
  • a
  • a
  • a

Più di duemila ragazzi, provenienti da tutta Italia, hanno preso parte a un rave party non autorizzato su una proprietà privata tra Giove e Attigliano nei pressi dell'Autosole. Il maxi raduno, organizzato domenica 23 febbraio, in maniera del tutto inaspettata e senza alcun preavviso, si è svolto in un capannone abbandonato e ha causato danni alle colture di un terreno adiacente all'area. Preoccupazione è stata espressa dal consigliere regionale della Lega ed ex sindaco di Attigliano, Daniele Nicchi. Il sindaco di Giove, Alvaro Parca, si è recato sul posto e ha avvisato Prefettura, carabinieri, polizia locale e Digos. Ma lo sgombero, visto l'altissimo numero di partecipanti all'evento, non è stato possibile. "Il rimedio - ha detto lo stesso Parca - sarebbe stato peggiore del male".