Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Tumori alla mascella, 18 trapianti della mandibola e ricostruzioni facciali in Umbria

default_image

Alessandro Antonini
  • a
  • a
  • a

Diciotto fra trapianti di mandibola e ricostruzioni facciali, a seguito di altrettante patologie oncologiche invasive. L'ultimo intervento, consistito nella sostituzione completa della mandibola per una patologia tumorale, è durato 15 ore. E' la nuova frontiera della chirugia del volto. Sono i numeri del lavoro del reparto di chirurgia maxillo facciale del Santa Maria della Misericordia, composto da tre medici specializzati, diretto dal professor Antonio Tullio. Sabato saranno illustrati in un incontro imperniato sull'“Integrazione chirurgica-radiologica nella patologia oro-cervico-facciale”. Un convegno organizzato all'Ordine provinciale dei medici chirurghi e degli odontoiatri di Perugia, nell'ambito degli appuntamenti d'aggiornamento riservati agli iscritti. “In questi anni, unico centro in Umbria”, spiega Tullio “sono stati eseguite 18 ricostruzioni con segmenti di tessuto prelevati in sedi distanti dal volto e trapiantati a livello cervico-facciale. In otto pazienti è stato impiegato un lembo osseo per ricostruire la mandibola, in 10 sono state ripristinate porzioni di tessuti molli: lingua e palato, orbitarie e cutanee del volto”.