Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Assisi, sputafuoco del Calendimaggio debutta su Netflix in Luna nera

Flavia Pagliochini
  • a
  • a
  • a

ll Calendimaggio di Assisi è da sempre una fucina di talenti nel campo musicale e dello spettacolo (e non solo) e la conferma arriva anche grazie a Netflix e allo sputafuoco Marco Ballarani, assisano apparso in un ruolo minore nella produzione Luna Nera che ha debuttato sulla piattaforma americana (da qualche anno arrivata anche in Italia, per cui ci sono anche delle produzioni girate in loco) a fine gennaio. “Avrei dovuto recitare per una settimana intera – spiega Ballarani, che si vede anche nei contenuti extra dopo il secondo trailer, quando illustrano il montaggio della serie tv – ma purtroppo ho dovuto dire di no perché mi hanno chiamato last minute e avevo preso impegni precedenti per il Palio del Cupolone. Allora mi hanno chiamato per una notte a Cinecittà per registrare e per sputare il fuoco durante la festa delle candele”. Tratta dal romanzo Le città Perdute. Luna Nera di Tiziana Triana, terza serie originale italiana di Netflix prodotta in collaborazione con Fandango, Luna Nera è arrivata su Netflix il 31 gennaio. Girata prevalentemente nel Lazio da Francesca Comencini (Gomorra), Susanna Nicchiarelli (Nico, 1988) e Paola Randi (Tito e gli alieni) la serie è ambientata nel XVII secolo, quando un'adolescente levatrice di nome Ade (Antonia Fotaras) scopre che la sua famiglia è composta da streghe, mentre il padre del suo amato le dà la caccia, accusando lei e sua nonna di stregoneria. La giovane, di professione levatrice e anch'ella accusata di stregoneria dopo la morte di un neonato, troverà in una comunità di donne la famiglia che non ha mai avuto. “La serie ha debuttato da poco e non si sa ancora se ci sarà una seconda stagione- conclude Ballarani - ma il Calendimaggio di Assisi ha un certo spessore e le persone che lo fanno vengono apprezzate anche fuori di Assisi per qualità”.