Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Minimetrò, proposta dei Radicali: "Liquidare la società, costi inutili"

Alessandro Antonini
  • a
  • a
  • a

“Cedere le quote del minimetrò per fare cassa un anno o due? Non è una scelta strategica. Meglio liquidare la società e provare a rilanciare l'impianto con una gestione diretta”. E' la proposta che il segretario perugino dei Radicali, Michele Guaitini, rilancia al Comune di Perugia. Lo ha già fatto due anni fa. “La Minimetro Spa è una società particolare”, sostiene Guaitini. Ha costi di struttura milionari e “ buona parte del personale non si occupa della parte operativa”. Allora la domanda: “Serve una società ad hoc per gestire una infrastruttura su cui le decisioni importanti, ossia orari, tariffe, politiche di trasporto, vengono prese da altri, cioè dal Comune di Perugia?”. Servizio completo nell'edizione del 9 febbraio del Corriere dell'Umbria