Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Festival di Sanremo, anche la Rai finisce nella bufera per la partecipazione del rapper Junior Cally

Marina Rosati
  • a
  • a
  • a

“Non avrei mai voluto intervenire pubblicamente sul Festival di Sanremo , e ancor meno, prendere posizione contro una scelta operata dalla direzione artistica e della conduzione, ma non posso davvero esimermi dal giudicare aberrante il fatto che un personaggio come Junior Cally, che con i suoi testi inneggia alla violenza contro le donne, al femminicidio e alimenta l'odio verbale, possa esibirsi sul prestigioso palco dell'Ariston". A entrare nella polemica sulla partecipazione del rapper al festival della canzone italiana, condotto da Amadeus, è l'onorevole Catia Polidori, responsabile nazionale di Forza Italia azzurro Donna e vicepresidente del gruppo di FI alla Camera dei Deputati. "Potrà beneficiare di una visibilità internazionale assolutamente immeritata, oltre che per l'oltraggio nei confronti di tutte le donne, per i gravi messaggi che veicola e per gli effetti e l'esempio dato ai giovanissimi. La tv pubblica non può in alcun modo fare da cassa di risonanza e prestarsi a tanta vergogna! Sono indignata!”.