Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Emergenza casa in Umbria, il Sunia: mancano almeno duemila alloggi popolari

Catia Turrioni
  • a
  • a
  • a

E' emergenza abitativa in Umbria. Per il Sunia, la principale organizzazione degli inquilini privati e degli assegnatari di edilizia pubblica, troppe richieste rimangono insoddisfatte. A fornire i numeri è Cristina Piastrelli, segretario provinciale (Perugia) del sindacato inquilini della Cgil e membro e membro della Consulta nazionale per l'edilizia residenziale pubblica : “Al bando pubblicato nel 2017 hanno risposto 5.131 famiglie e di queste appena il 4% sono state soddisfatte. E' chiaro che non possono esserci alloggi popolari per tutti ma noi calcoliamo che per far fronte alle situazioni più drammatiche servirebbero almeno duemila nuovi appartamenti". Servizio integrale sul Corriere dell'Umbria di venerdì 17 gennaio