Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Il Nera restituisce il cadavere di Egidio Pennacchi

Il corpo ritrovato dai vigili del fuoco è dell'operaio caduto nel fiume. E' rimasto più di un mese in un'ansa melmosa, bloccato da un grosso tronco

Federico Sciurpa
  • a
  • a
  • a

E' di Egidio Pennacchi il corpo ritrovato lunedì pomeriggio nel fiume Nera. Il corpo dell'operaio di 46 anni caduto nel fiume mentre stava lavorando, è rimasto per più di un mese in un'ansa melmosa, bloccato da un grosso tronco e da rami e arbusti. A ripescarlo è stato un sommozzatore dei vigili del fuoco di Viterbo, giunti in aiuto dei colleghi di Terni. Il magistrato Barbara Mazzullo ha disposto l'autopsia e poi darà il nullaosta per i funerali che saranno celebrati a Ferentillo, il paese dove l'uomo abitava con la moglie e i suoi 4 figli.