Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Umbria, pensioni sbagliate: Inps restituirà i soldi a febbraio

Alessandro Antonini
  • a
  • a
  • a

I soldi tagliati per errore dalle pensioni verranno restituiti a febbraio. Lo fa sapere Inps. L'ente previdenziale annuncia che i tagli commessi per sbaglio nella mensilità del 4 gennaio saranno compensati con le erogazioni del prossime mese. Sono ottanta i casi segnalati in Umbria, 50 nella provincia di Perugia e 30 in quella di Terni. Con importi che oscillano tra i 60 e gli oltre 300 euro a trattamento. La comunicazione interna dell'istituto nazionale di previdenza sociale fa seguito a quella del 31 dicembre, ossia quattro giorni prima dell'erogazione della rata contestata. Viene anche fissata una prima cifra: 100 mila errori su base nazionale. L'“anomalia” si è verificata nella computazione del cosiddetto bonus Poletti, un ricalcolo dell'adeguamento Istat delle pensioni da 2012 ad oggi. Servizio completo nell'edizione del 13 gennaio del Corriere dell'Umbria