Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

In Umbria l'amore tra la catechista e il suo ex allievo finisce in tribunale: lui se la cava con 300 euro

Catia Turrioni
  • a
  • a
  • a

Il giovane allievo che si innamora della sua catechista. Un amore tormentato, che finisce in tribunale. Siamo a Gubbio. Lei, 37 anni all'epoca dei fatti, sposata con due figli, seduce il ragazzo nemmeno ventenne, eugubino, dipendente di un'azienda agricola. E' il 2012. Si conoscono perché lei lo ha preparato ai sacramenti. Ma la donna poi ha altre relazioni che il ragazzo non sopporta. Scattano pressanti messaggi al telefono, gli appostamenti. Lei si sente perseguitata, lo fa chiamare anche dai carabinieri. Una vicenda culminata in una minaccia di suicidio da parte del giovane. E tanti sms. Lui viene arrestato e incriminato per stalking nei confronti della catechista e del nuovo boyfrend. Ora, dopo due anni di trafila giudiziaria, viene assolto. Niente stalking, solo molestie al telefono punite con 300 euro di multa. Il pm Michela Turchetti aveva chiesto sette mesi di reclusione. Le parti civili 50mila euro di provvisionale. Alla fine lui dovrà rifonderne meno di cinquemila. Decisiva l'arringa del suo difensore, l'avvocato Ubaldo Minelli.   Servizio integrale sul Corriere dell'Umbria di sabato 11 gennaio