Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Scippatore anziane, continua la caccia all'uomo

Esplora:

I carabinieri e la polizia in questi giorni stanno setacciando la città e i dintorni

Roberto Baldinelli
  • a
  • a
  • a

Continua la caccia serrata allo scippatore delle anziane. Che iniziano a girare con la borsetta ben stretta oppure solo col portamonete, in modo da evitare di finire nelle mire dello scippatore. Gli inquirenti credono di avere a che fare con un giovane alto all'incirca 180 centimetri, bisognoso di soldi, che prima o poi tornerà a colpire per stato di necessità. Anche se il clamore che hanno suscitato i suoi reati potrebbe indurlo a maggiore cautela. Di certo le signore che escono da banche e uffici postali stanno prestando molta più attenzione a chi li circonda e spesso preferiscono farsi accompagnare da figli e nipoti. Una certa “psicosi da scippo” si è creata. Cinque finora gli scippi messi a segno, opera sicuramente di uno del posto, che conosce bene la città. Colpisce infatti in zone centrali ma isolate. Tant'è che non esistono testimonianze di persone che non siano le vittime. Finora ha colpito due volte nella zona tra piazza Marx e viale Unità d'Italia, una volta in via Allende, una nei pressi dell'ufficio postale e una quinta volta nei pressi dell'ospedale. Qui gli è andata male perché ha scippato una borsetta che non conteneva soldi. In piazza Marx ha totalizzato due scippi da cento euro, una sessantina all'ufficio postale e altre poche decine in via Allende. In tutto ha racimolato circa 300 euro. I carabinieri e la polizia, che in questi giorni stanno setacciando la città ed i dintorni, pensano ad un unico soggetto criminale, probabilmente tossicodipendente ed estremamente bisognoso di denaro. Incerte le descrizioni da parte delle vittime: lo shock a cui vengono sottoposte non permette di avere la mente lucida per fissare con precisione la fisionomia del delinquente.